Protagonisti

Kaos One

kaos
Pioniere della scena, presente sin dagli anni ’80. All’inizio B-boy e writer, poi rapper, ancora in inglese, con i Radical Stuff. Dopo importanti collaborazioni, l’esordio con un album da solista è con Fastidio (1996). Incide poi il disco cult Merda & Melma (1999) con Deda e Sean. Seguono: L’attesa (1999), Karma (2007), Post Scripta (2011). Oggi è anche parte dei Good Old Boys con i Colle der Fomento. Le sue rime sono tra le più raffinate, complesse e cariche che si siano mai scritte nella musica italiana.

Ice One

Ice One
Pioniere, inizia come DJ nel 1982. Il rap in inglese nei primi ’90 con i Power Mc’s. Nel 1994 la svolta, Taverna Ottavo Colle con Danno, Masito e Piotta. Pubblica un solo album solita, B-boy maniaco (1995). Produce i primi due album del Colle der Fomento. Ha lavorato con i grandi della scena e restando fino ad oggi un riferimento.

Neffa

neffa
Padre nobile del rap italiano, tra i più importanti Mc di sempre. Con i Sangue Misto, insieme a Deda e Dj Gruff, incide SxM (1994), il miglior disco hip hop italiano.  Disco d’oro nel 1996 con il suo primo album da solista, “Neffa e i Messaggeri della Dopa”, che contiene il classico “Aspettando il sole”. Segue nel 1998 l’album “107 Elementi”.  Dopo Chicopisco (1999) si dedica con successo ad altri generi.

Colle Der Fomento

danno
Si formano nel 1993 per non mollare mai. Danno, Masito sono il cuore, Ice One il polmone durante i ’90. Incidono col contagocce, ma ogni loro album è destinato a diventare un classico del genere: Odio Pieno (1996), Scienza doppia H (1999) e Anima e ghiaccio (2007). In attesa del nuovo disco nel 2013 è uscito Sergio Leone. Sono parte dei Good Old Boys con Kaos, Dj Baro e dj Craim.

Big Fish

Big Fish
Nel 1994 con Tormento forma i Sottotono, uno dei gruppi rap di maggior successo nei ’90 grazie a Soprattutto sotto (1994), Sotto effetto stono (1996) e Sotto lo stesso effetto (1999). Dopo lo scioglimento nel 2001 pubblica il suo primo album solita, Robe grosse (2005). Ha prodotto Fibra, Mondo Marcio, Two Fingerz e tanti altri.

Tormento

Tormento
Raggiunge il grande pubblico già nel 1994 con i Sottotono. Dopo lo scioglimento nel 2001 resta tra gli Mc più talentuosi e attivi, un trascinatore della scena. Dal 2002 pubblica anche con il proprio alterego Yoshi Torenaga. All’attivo numerosi dischi e collaborazioni. Ultima uscita El Micro de Oro (2014) con Primo.

Fabri Fibra

Fabri Fibra
Tra metà degli anni ’90 e gli inizi del decennio succesivo è il rapper di Uomini di Mare, Qustodi del tempo e Basely Click. Con le produzioni di Neffa, il suo esordio solista Turbe giovanili (2002). Dopo Mr. Simpatia (2004) esce con una major, Tradimento (2006), riconfermando talento e successo con ogni suo disco. Oggi è uno dei rapper con maggior pubblico e fama.

Frankie Hi-NRG

Frankie Hi-NRG
Esordio nel 1993 con Verba manent, uno dei pilastri per l’affermazione del rap in Italia. Alcuni suoi pezzi dei ’90 diffondono il genere a livello nazionale. Brani come Fight da faida (1991) e Quelli che benpensano, da La morte dei miracoli (1997). Ancora in piena attività, sempre impegnato e fedele a stesso, è al sesto album, Esseri umani (2014).

DeeMo

DeeMo
Mc, writer, regista, designer precursore e innovatore. Dopo l’esperienza di INK e Isola Posse All Stars pubblica il 12” di Sfida il buio (1992). Il pezzo apre una breccia sull’uso dell’italiano nel rap. Poi abbandona il rap per dedicarsi completamente all’attività grafica. Realizza copertine di album storici tra cui SxM, Neffa e i messaggeri e videoclip per Neffa e Fabri Fibra.

Esa

esa
Nei primi ’90 fonda gli OTR, tra i primi gruppi rap in Italia: Quel sapore particolare (1994), Dalla sede (1997) con La Pina. Divenuto El Presidente con Polare nasce Gente guasta nel 1998: La grande truffa del rap (2000), Quinto potere (2001), Sintonizzati (2011). Innumerevoli le collaborazioni e le uscite soliste. La più recente è Perle rare (2013).

DJ Double S

doubles
L’enfant prodige del deejaying. Rivela il suo talento già a 16 anni. Dopo The Next level Crew collabora con i grandi del momento: OTR, Neffa, La famiglia, Chief. Fa parte della prima formazione di Alien Army ed è protagonista di innumerevoli produzioni. Celebri sono tutt’ora i suoi mixtape “Lo capisci l’italiano?” 1-3 (1997-2000).

Next One


Tra i primi a diffondere la cultura hip-hop in Italia. Nel 1985 vince il suo primo titolo al Break-Dance World Championship. Balla con Africa Bambaataa con cui collabora. Diviene parte parte della Zulu Nation e della Rock Steady Crew di New York. Fonda i Next Diffusion, Dritto al cuore/Straight to the Heart (1995) è tra i dischi che hanno definito il rap in Italiano. Breaker, produttore, DJ è ancora oggi infaticabile e indiscusso testimone dell’hip-hop nel mondo.

J-Ax

j-ax
Forma con Dj Jad nel 1990 gli Articolo 31. Per un decennio registreranno i maggiori successi di vendite e pubblico nella storia del rap italiano. Nel 1993 il debutto: Strade di città. Seguono Messa di vespiri (1994) e Così com’è (1996), tutt’ora l’album più venduto del genere. Xché sì (1999) è il loro ultimo rap prima di passare ad altri generi anche con la carriera solista dopo lo scioglimento del gruppo nel 2006.

Fritz Da Cat

Fritz Da Cat
Produttore attivo da metà ’90 esordisce con Fritz da Cat (1997). Novecinquanta l’anno seguente. Entrambi i dischi divengono dei ‘classici’ per i beat e la presenza dei migliori Mc della scena. Nel 2001 esce Basley Click, con Fibra e Fede (Lyricalz). Dopo un periodo di pausa torna a produrre nel 2011 e nel 2013 pubblica Fritz.

Militant A

militant-a
Inizia nel 1987 legandosi al gruppo di Radio Onda Rossa. Nel 1990 registra il primo pezzo di rap in italiano, Batti il tuo tempo, con Onda Rossa Posse. Fonda Assalti Frontali l’anno seguente e nel 1992 pubblica Terra di nessuno, il primo LP di rap in italiano. Con il loro settimo disco in studio, Profondo Rosso (2011). Assalti Frontali celebra i vent’anni di un’attività tutt’ora in pieno lustro.

Paola Zukar


Negli anni ’90 ha contribuito a trasformare una fanzine autoprodotta nella più autorevole e venduta rivista sul rap a livello nazionale, AL. Fino all’ultimo numero, uscito nel 2000, ha pubblicato innumerevoli articoli e interviste, tra le quali Tupac nel 1996 poco prima della morte. Oggi è anche manager di Fabri Fibra.

Albertino


Inizia nelle emittenti milanesi nel 1978. Scelto da Claudio Cecchetto arriva a Radio Deejay nel 1984. L’anno dopo la sua prima trasmissione, Deejay Time, che diverrà nei ’90 tra le più ascotate in Italia. Nel 1994 inizia Venerdì Rappa che presto diventa One Two One Two, la prima trasmissione nazionale di successo di rap italiano.